RICERCA E SVILUPPO INNOVAZIONESARDEGNA, pubblicato il Bando Innovazione che concede contributi alle Imprese per ricerca e sviluppo.
FINALITA': favorire lo sviluppo e l’innovazione delle Micro, Piccole e Medie Imprese attraverso il sostegno a progetti di ricerca e sviluppo che introducano innovazione di prodotto e/o di processo e contribuiscano al rafforzamento competitivo, alla crescita e occupazione delle imprese operanti nelle aree di specializzazione identificate dalla Smart Specialization Strategy della Regione Autonoma della Sardegna (S3).
BENEFICIARI: Possono accedere ai benefici le imprese (MPMI – Micro, Piccole e Medie Imprese).
Le imprese possono presentare domanda singolarmente o in forma congiunta con un organismo di ricerca.
Le imprese possono presentare domanda di accesso singolarmente o in forma congiunta con un unico Organismo di Ricerca avente una sede operativa in Sardegna, mediante la costituzione di un Associazione Temporanea di Impresa (A.T.I.).
(A.T.I.): è possibile presentare domanda di agevolazione anche per le A.T.I. non ancora costituite.
IL PROGETTO DI RICERCA E SVILUPPO:  dev'essere realizzato nell’ambito di una sede operativa ubicata in Sardegna.
VALORE DEL PROGETTO: tra 100.000 e 800.000 euro.
CONTRIBUTO: Micro, Piccola e Media Impresa 50% per ricerca industriale e 25% per sviluppo sperimentale.
MAGGIORAZIONE CONTRIBUTO: L'intensità di aiuto per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale può essere aumentata fino a un'intensità massima dell'80 % dei costi ammissibili
DOMANDE: La procedura per la presentazione della domanda sarà attiva dal 27 marzo 2017 fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2

SARDEGNA: POR FESR 2014-2020, Azione 1.1.3
 

Richiedi un appuntamento a Cagliari

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Sei un Commercialista? Collabora con noi

PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

Sardegna: pubblicato il bando a valere sul POR FESR 2014-2020, Azione 1.1.3

FINALITA'

Favorire lo sviluppo e l’innovazione delle Micro, Piccole e Medie Imprese attraverso il sostegno a progetti di
ricerca e sviluppo che introducano innovazione di prodotto e/o di processo e contribuiscano al rafforzamento competitivo, alla crescita e occupazione delle imprese operanti nelle aree di specializzazione identificate dalla Smart Specialization Strategy della Regione Autonoma della Sardegna (S3).

RISORSE

La dotazione finanziaria prevista per la realizzazione degli interventi è pari a € 6.500.000.

Approvate le disposizioni attuative per accedere ai contributi destinati alle micro, piccole
e medie imprese per la realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo che introducono
innovazione di prodotto e/o di processo.

Le imprese possono presentare domanda
singolarmente o in forma congiunta con un organismo di ricerca.

Il valore del progetto
deve essere compreso tra 100.000 e 800.000 euro. La procedura per la presentazione
della domanda sarà attiva dalle ore 12:00 del 27 marzo 2017.

BENEFICIARI

Possono accedere ai benefici le imprese (MPMI – Micro, Piccole e Medie Imprese) la cui attività rientra nella segeunte classificazione delle attività economiche ATECO:

  • Sezione C - ATTIVITÀ MANIFATTURIERE
  • Sezione E – FORNITURA DI ACQUA: RETI FOGNARIE, ATTIVITÀ DI GESTIONE DEI RIFIUTI E RISANAMENTO
  • Sezione F - COSTRUZIONI
  • Sezione H - TRASPORTO E MAGAZZINAGGIO con esclusione delle divisioni o classi:
  • 49 Trasporto terrestre e trasporto mediante condotte;
  • 50 trasporto marittimo e per vie d’acqua;
  • 51 trasporto aereo;
  • 53.1 Attività postali con obbligo di servizio universale.
  • Sezione I - ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI ALLOGGIO E RISTORAZIONE
  • Sezione J - SERVIZI DI INFORMAZIONE E COMUNICAZIONE
  • Sezione M - ATTIVITÀ PROFESSIONALI SCIENTIFICHE E TECNICHE
  • Sezione N - NOLEGGIO, AGENZIE DI VIAGGIO, SERVIZI DI SUPPORTO ALLE IMPRESE
  • Sezione S - ALTRE ATTIVITÀ DI SERVIZI con esclusione della divisione: 94 attività di organizzazioni associative

(A.T.I.).

Le imprese possono presentare domanda di accesso singolarmente o in forma congiunta con un unico Organismo di Ricerca avente una sede operativa in Sardegna, mediante la costituzione di un Associazione Temporanea di Impresa (A.T.I.).

  • E’ possibile presentare domanda di agevolazione anche per le A.T.I. non ancora costituite.

REQUISITI

  • essere regolarmente costituiti ed iscritti nel registro delle imprese, nei casi previsti dalla legge ovvero in albi, collegi, registri ed elenchi pubblici tenuti da altri enti e/o soggetti della pubblica amministrazione;
  • i soggetti non residenti nel territorio italiano devono avere una personalità giuridica riconosciuta
    nello Stato di residenza come risultante dall’omologo registro delle imprese;
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposti a procedure concorsuali;
  • Non essere considerati impresa in difficoltà, come definita dall’art. 2, punto 18 del Reg. (UE) n. 651/2014;
  • operare nel rispetto delle vigenti norme edilizie ed urbanistiche, del lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente;
  • avere una sede o unità locale in Sardegna al momento della presentazione della domanda o assumere l’impegno ad aprire una sede in Sardegna che deve risultare attiva da visura camerale prima dell’erogazione dell’aiuto;
  • essere in regola ai fini del rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC);
  • non essere beneficiari, per la stessa iniziativa, di altri aiuti pubblici per le spese oggetto dell’agevolazione;
  • essere in regola con la normativa antimafia (ai sensi del D. Lgs. 159/2011 e del D. Lgs. 218/2012);
  • impegnarsi ai fini dell'emanazione del provvedimento di concessione, a dichiarare di non rientrare tra le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea al momento del pagamento dell'aiuto;
  • non essere incorsa nelle sanzioni interdittive di cui all’articolo 9, comma 2, lettera d) del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e ss.ii.mm.; ovvero l'esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e l'eventuale revoca di quelli già concessi;
  • operare solo nei settori economici ammissibili al finanziamento; per coloro che operano sia nei settori esclusi che in quelli che rientrano nel campo di applicazione del Reg. 651 (art.1, par.3, comma 2 del Reg. 651), garantire tramite mezzi adeguati, quali la separazione delle attività o la distinzione dei costi, che le attività esercitate nei settori esclusi non beneficiano degli aiuti concessi ai sensi del bando;
  • operare in regime di contabilità ordinaria o, qualora si trovi in regime di contabilità semplificata, ad attivare un conto corrente dedicato, destinato esclusivamente a gestire le transazioni (pagamenti e apporti finanziari) oggetto del piano.

PROGETTO DI RICERCA E SVILUPPO

  • Il Progetto di Ricerca e Sviluppo dev'essere realizzato nell’ambito di una sede operativa ubicata in Sardegna.
  • Una quota del progetto, non superiore al 10%, può essere realizzata in unità operative non ubicate in Sardegna purché si dimostri che si tratti di attività strettamente necessarie al raggiungimento degli obiettivi del progetto stesso e il progetto presenti effetti indotti sulla diffusione dell'innovazione a vantaggio della Regione Sardegna.
  • Nel caso in cui la quota del progetto da realizzare al di fuori della Regione Sardegna risulti superiore a 10% del totale dei costi ammissibili, la parte eccedente, pur essendo parte del progetto da realizzare, non viene considerata ammissibile agli aiuti previsti.

VALORE DEL PROGETTO

Il valore del Progetto presentato e approvato deve essere ricompreso tra 100.000 e 800.000 Euro.

TEMPI DI REALIZZAZIONE

Il Progetto deve essere realizzato entro 24 mesi dal provvedimento di concessione provvisoria e comunque non oltre 30 mesi dall’avvio dei lavori, se antecedente.

SPESE AMMISSIBILI

I costi devono essere imputati alla specifica categoria di attività (ricerca industriale o sviluppo sperimentale) e rientrare nelle seguenti tipologie:

  • a) spese per il personale: ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto;
  • b) costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto.
  • c) costi relativi agli immobili e ai terreni nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto.
  • d) costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto.
  • e) altri costi di esercizio direttamente connessi alla realizzazione del progetto di ricerca e sviluppo, inclusi: i costi dei materiali, forniture e di prodotti analoghi, le spese di certificazione di laboratorio;
  • f) spese generali forfettarie supplementari derivanti direttamente dal progetto di ricerca e sviluppo per un massimo del 15% del totale delle spese del personale di competenza di ciascun partner, per categoria di attività di ricerca.

CONTRIBUTO


CONTRIBUTO

 

BENEFICIARIO

 

RICERCA INDUSTRIALE

SVILUPPO SPERIMENTALE

 

MICRO,

PICCOLA

E MEDIA IMPRESA

 

50% 25%

MAGGIORAZIONE CONTRIBUTO

L'intensità di aiuto per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale può essere aumentata fino a un'intensità massima dell'80 % dei costi ammissibili come segue:

  • di 10 punti percentuali per le medie imprese e di 20 punti percentuali per le piccole imprese;
  • di 15 punti percentuali se il progetto prevede la collaborazione effettiva tra un'impresa e un organismo di ricerca e di diffusione della conoscenza, nell'ambito della quale tali organismi sostengono almeno il 10 % dei costi ammissibili e hanno il diritto di pubblicare i risultati della propria ricerca;
  • Nel caso di A.T.I., l’Organismo di Ricerca non può sostenere più del 30% dei costi ammissibili del progetto proposto.

DOMANDA

  • La procedura per la presentazione della domanda sarà attiva dalle ore 12:00 del 27 marzo 2017 fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica

MAGGIORI INFORMAZIONI

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONIPULSANTE.CHIEDI.APPUNTAMENTO 2

 

professionisti.collaborazioni


© Copyright - ITALIA CONTRIBUTI S.R.L.

Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione.

Se vuoi ripubblicare questo articolo sul tuo blog o sito internet puoi farlo citando la fonte, inserendo la dicitura "Questo articolo è stato originariamente pubblicato sul sito web www.italiacontributi.it" e includendo un link attivo diretto alla pagina dell\'articolo.

 

 

 

 

 

 

 


CHIEDI.APPUNTAMENTO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE T3

SARDEGNA AIUTI ALLE IMPRESE PER LA COMPETITIVITà T3

CONTRATTO DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

CONTRATTO DI SVILUPPO IMPRESE TURISTICHE

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

FINANZIAMENTO SU ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVA SABATINI TER 2017-2018

NUOVA SABATINI 2017 2018

LAVORAS

sardegna lavoras contributi per assunzioni

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

contributi alle cooperative 2018

sardegna contributi cooperative 2018

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

PRESTITO PER SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

NO PROFIT IMPRESE SOCIALI, ONLUS

MISE ECONOMIA SOCIALE

CONTRATTO DI SVILUPPO IMPRESE TURISTICHE

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

INVITALIA SMART & START

Finanziamenti a Tasso Zero
fino a 1.500.000
IN ARRIVO

SMART.E.START.250

Chiedi informazioni

 

NUOVI CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

SARDEGNA PSR TUTTI I BANDI APERTI

SARDEGNA SOSTEGNO PSR TUTTI I BANDI APERTI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

SARDEGNA MUTUO PRIMA CASA

SARDEGNA PRIMA CASA

NUOVO PIANO PER LE IMPRESE

SARDEGNA NUOVO PIANO PER LE IMPRESE

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

INVITALIA SELFIEMPLOYMENT

selfiempliement.Giovani.fino.29.anni

Aiuti per progetti di ricerca e sviluppo

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Sviluppo Cooperative

sviluppo cooperative in Sardegna

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

RICERCA E SVILUPPO

sardegna ricerca e sviluppo

Cooperative Sociali

Sardegna cooperative sociali di tipo b

CREDITO DI IMPOSTA 45%

credito di imposta sud 45

 

Iscriviti alla Newsletter gratuita

BIOMED

SARDEGNA BIOMED

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

PIANO SULCIS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

SERVIZI PER L'INNOVAZIONE

SARDEGNA.RICERCHE Servizi per lInnovazione nelle MPMI

Iscriviti alla Newsletter gratuita

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONII

RICHIEDI INFORMAZIONI

Internazionalizzazione: Programmi di inserimento sui mercati esteri

CERCA

SUPERAMMORTAMENTO 140%

super.ammortamento.140 2016

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOBANI IN AGRICOLTURA

NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI

finanziamenti a tasso zero

fino a 1.500.000

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA.250

Chiedi informazioni

 

Ismea: Subentro e Ampliamento in Agricoltura

FONDI EUROPEI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
fino a 12.500.000 euro

 

FONDI BEI

FONDI.BEI

PER LE IMPRESE ITALIANE

Chiedi informazioni

 

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

BDM Finanziamenti Agevolati con garanzia MCC

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

ALTRE REGIONI

VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER LE ALTRE REGIONI?

logo italia contributi

CLICCA E VEDI LE ALTRE REGIONI

 

MOSTRA AGEVOLAZIONI VIGENTI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Iscriviti alla Newsletter

CERCA

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI