FLEXICURITYSardegna, Flexicurity, introdotte alcune modifiche e integrazioni all'avviso per la realizzazione di percorsi formativi. 
Ricordiamo che si tratta del Bando per la realizzazione di percorsi formativi mirati al reinserimento occupazionale dei disoccupati e al rafforzamento dell’occupabilità dei lavoratori.
Le modifiche e le integrazioni apportate riguardano in particolare gli interventi formativi che dovranno avere le seguenti caratteristiche: interventi destinati a un gruppo classe di numerosità compresa tra un minimo di 5 un massimo di 15 destinatari; durata minima pari a 90 ore e durata massima pari a 1.000 ore; realizzazione entro un periodo di tempo complessivo non superiore a 12 mesi continuativi; durata di ciascuna giornata formativa non inferiore a 4 ore.
Ricordiamo che l bando riguarda la realizzazione di interventi formativi specifici, individuati sulla base delle informazioni disponibili sui fabbisogni professionali del tessuto produttivo. 
In particolare i servizi a sostegno del (re)inserimento dei destinatari nel mercato del lavoro sono stati realizzati attraverso due principali tipologie di interventi formativi:
- Linea 1, le proposte progettuali potranno essere presentate a partire dal 15/02/2016 fino ad esaurimento delle risorse di cui all’Art. 4;
- Linea 2, le proposte progettuali potranno essere presentate a partire dal 01/03/2016 ed entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 15.03.2016.(per maggiori informazioni)

http://www.sardegnacontributi.it/images/stories/AGEVOLAZIONI/richiedi_appuntamento.jpg

 

MODIFICHE E INTEGRAZIONI

Le modifiche e le integrazioni apportate riguardano in particolare gli interventi formativi che dovranno avere le seguenti caratteristiche:

  • interventi destinati a un gruppo classe di numerosità compresa tra un minimo di 5 un massimo di 15 destinatari;
  • durata minima pari a 90 ore e durata massima pari a 1.000 ore;
  • realizzazione entro un periodo di tempo complessivo non superiore a 12 mes continuativi;
  • durata di ciascuna giornata formativa non inferiore a 4 ore.

OGGETTO

L’Avviso riguarda la realizzazione di interventi formativi specifici, individuati sulla base delle informazioni disponibili sui fabbisogni professionali del tessuto produttivo.
L’Avviso intende integrare i servizi a sostegno del (re)inserimento nel mercato del lavoro attraverso due principali tipologie di interventi formativi:
  • 1. Linea 1: 
    interventi di formazione aziendale a favore di destinatari occupati;
  • 2. Linea 2: 
    interventi formativi finalizzati alla certificazione delle competenze a favore di destinatari disoccupati.

DESTINATARI

L’Avviso, integra gli interventi di politica attiva già implementati a livello regionale attraverso il Programma Flexicurity e il Contratto di Ricollocazione (CRiS).

In particolare, gli interventi formativi finanziabili dall’Avviso possono essere destinati a due macro-categorie di destinatari:

A. SOGGETTI OCCUPATI, IDENTIFICATI TRA I SEGUENTI:

  • i. lavoratori assunti attraverso il bonus occupazionale di cui all’Avviso “Attivazione di tirocini con voucher e bonus occupazionale del Programma Flexicurity – 2015”;

  • ii. lavoratori assunti a seguito del tirocinio di cui all’Avviso “Attivazione di tirocini con voucher e bonus occupazionale del Programma Flexicurity – 2015”;

  • iii. lavoratori assunti come esito del Contratto di Ricollocazione di cui alla “Avviso pubblico per la candidatura all’attuazione dei servizi per il contratto di ricollocazione in Sardegna”.

B. SOGGETTI DISOCCUPATI, IDENTIFICATI TRA I SEGUENTI:

  • i. soggetti che hanno effettuato il tirocinio di cui all’Avviso “Attivazione di tirocini con voucher e bonus occupazionale del Programma Flexicurity – 2015” e che sono ancora alla ricerca di un impiego;

  • ii. soggetti che sono stati presi in carico attraverso il Contratto di cui all’“Avviso pubblico per la candidatura all’attuazione dei servizi per il contratto di ricollocazione in Sardegna” e che sono ancora alla ricerca di un impiego.


REQUISITI SOGGETTIVI

L’Avviso prevede due tipologie di soggetti proponenti
  • imprese
  • e/o agenzie formative
in base all’intervento formativo proposto e al destinatario della formazione.
In particolare:
1. nel caso di interventi di formazione aziendale relativi alla Linea 1 da attuarsi a favore di destinatari occupati, possono presentare domanda le imprese che hanno assunto i lavoratori:
  • mediante il bonus occupazionale di cui all’Avviso “Attivazione di tirocini con voucher e bonus occupazionale del Programma Flexicurity – 2015”, 
    oppure
  • a seguito del tirocinio, attivato con lo stesso lavoratore, di cui all’Avviso “Attivazione di tirocini con voucher e bonus occupazionale del Programma Flexicurity – 2015”,
    oppure
  • come esito del Contratto di Ricollocazione di cui all’“Avviso pubblico per la candidatura all’attuazione dei servizi per il contratto di ricollocazione in Sardegna”.
Le imprese possono presentare la proposta progettuale relativa all’intervento formativo in una delle seguenti forme:
  • in forma singola oppure
  • in RT con altre imprese che presentano un analogo fabbisogno formativo oppure
  • in RT con agenzie formative.
2. nel caso di interventi formativi finalizzati alla certificazione delle competenze relativi alla Linea 2 da attuarsi a favore di destinatari disoccupati, possono presentare domanda di finanziamento:
  • le agenzie formative in forma singola oppure
  • le agenzie formative in RT con altre agenzie formative.
Per entrambe le Linee, nell’ipotesi in cui il progetto venga presentato da più agenzie formative e/o imprese, deve essere prevista la costituzione di un raggruppamento temporaneo (RT), ai sensi dell’art. 37 del d.lgs. 163/2006.
Caratteristiche delle proposte progettuali presentate a valere sulla Linea 1:
interventi di formazione aziendale a favore di destinatari occupati.
Gli interventi di formazione aziendale della Linea 1 hanno lo scopo di favorire l’occupazione permanente e di lungo periodo dei soggetti occupati, che sono stati reimpiegati attraverso il Programma Flexicurity o attraverso il Contratto di Ricollocazione, consentendo così, da un lato, il migliore inserimento dei neo-assunti nel contesto aziendale e, dall’altro lato, la maggiore aderenza possibile rispetto alle esigenze formative e professionali dell’impresa.
  • Si tratta di interventi di formazione a richiesta erogata dalle imprese ai propri lavoratori occupati che scaturisce da un’esigenza specifica dell’impresa beneficiaria, esplicitata attraverso la rilevazione diretta del proprio fabbisogno formativo.
Caratteristiche degli interventi formativi della Linea 1:
  • la durata complessiva degli interventi formativi dovrà essere compresa tra un minimo di 20 e un massimo di 90 ore;
  • gli interventi formativi dovranno essere svolti durante l’orario di lavoro;
  • la formazione dovrà essere rivolta ad un numero di dipendenti destinatari compreso tra un minimo di 1 e un massimo di 8, in funzione della specificità e/o assimibilità dei relativi fabbisogni formativi.
  • gli interventi formativi dovranno essere svolti entro un periodo di tempo complessivo non superiore a 6 mesi continuativi decorrenti dalla stipula della convenzione;
Nel caso in cui i percorsi formativi vengano realizzati direttamente dalle imprese, gli stessi potranno essere realizzati presso le imprese medesime, purché queste dispongano di luoghi idonei alla formazione, per la formazione teorica distinti da quelli normalmente destinati alla produzione di beni e servizi, comunque conformi a quanto previsto dalla normativa vigente in materia di igiene e sicurezza dei luoghi di lavoro.
Al termine degli interventi formativi potranno essere rilasciati ai destinatari:
  • l’attestato di frequenza: nel caso di percorsi formativi aziendali non finalizzati alla certificazione di competenze e a fronte della frequenza da parte del destinatario di almeno l’80% del monte ore previsto;
  • il certificato di competenze;
Caratteristiche delle proposte progettuali presentate a valere sulla Linea 2:
Interventi formativi finalizzati alla certificazione delle competenze a favore di destinatari disoccupati.
  • Gli interventi formativi a valere sulla Linea 2 sono finalizzati all’acquisizione e alla certificazione dellecompetenze.
  • Si tratta di interventi di formazione a catalogo da erogare ai soggetti disoccupati da parte di agenzie di formazione accreditate a livello regionale, che possono presentare apposita proposta progettuale in forma singola o associata con altre agenzie.
Gli interventi formativi dovranno avere le seguenti caratteristiche:
  • interventi destinati a un gruppo classe di numerosità compresa tra un minimo di 5 e un massimo di 15 destinatari;
  • durata minima pari a 90 ore e durata massima pari a 1.000 ore;
  • realizzazione entro un periodo di tempo complessivo non superiore a 12 mesi continuativi.
Ogni beneficiario (singolo o come componente il raggruppamento temporaneo) non potrà presentare più di 6 proposte progettuali.
  • Gli interventi formativi della Linea 2 dovranno essere finalizzati, in via prioritaria, all’acquisizione di competenze con riferimento ai profili professionali maggiormente richiesti a livello regionale.
Al termine degli interventi formativi relativi alla Linea 2 dovrà essere rilasciato ai destinatari il certificato di competenze, il cui valore d’uso è quello della certificazione di parte terza effettuata dall’Amministrazione, che comporta la spendibilità della stessa nell’ambito dei servizi di incontro domanda-offerta di lavoro.

FINANZIAMENTO

Linea 1- Interventi di formazione aziendale a favore di destinatari occupati
Il finanziamento degli interventi della Linea 1 si configura come Aiuto di Stato e impone pertanto il rispetto della normativa comunitaria vigente in materia.
  • Ciascuna impresa, compatibilmente con il settore di provenienza, può optare per uno dei regimi di aiuto previsti.
  • Il rimborso del finanziamento avverrà attraverso l’utilizzo delle tabelle standard di costo unitario,
Nel caso in cui il Beneficiario opti per uno dei Regolamenti de minimis citati, è prevista una tabella di costo unitario standard pari a 150 euro/ora.
In questo caso il finanziamento pubblico non deve superare i seguenti massimali:
  • il massimale di 200.000,00 euro (100.000,00 euro se si tratta di Impresa unica che opera nel settore del trasporto di merci su strada per conto terzi), ricomprendendo tutti gli altri eventuali aiuti a titolo di de minimis ricevuti dalla stessa Impresa unica nell’arco dell’esercizio finanziario in corso e dei due precedenti, nel caso di applicazione del Reg. (UE) n. 1407/2013;
  • il massimale di 30.000,00 euro, ricomprendendo tutti gli altri eventuali aiuti a titolo di de minimis ricevuti dalla stessa Impresa unica nell’arco dell’esercizio finanziario in corso e dei due precedenti, nel caso di applicazione del Reg. (UE) n. 717/2014 (pesca acquacoltura);
  • il massimale di 15.000,00 euro, ricomprendendo tutti gli altri eventuali aiuti a titolo di de minimis ricevuti dalla stessa Impresa unica nell’arco dell’esercizio finanziario in corso e dei due precedenti, nel caso di applicazione del Reg. (UE) n. 1408/2013 (produzione primaria di prodotti agricoli).
Nel caso in cui il beneficiario opti per il regime degli aiuti esenti (aiuti alla formazione) ex Reg. (UE) n. 651/2014, lo stesso dovrà contribuire al finanziamento del progetto formativo secondo le intensità previste nell’Allegato B.
 
Il corrispondente finanziamento pubblico per ciascuna tipologia di intensità di aiuto sarà il seguente:

 

Dimensione diimpresa

 

Formazione

(% massima di aiuto)

 

Formazione a lavoratori svantaggiati

o con disabilità

(% massima di aiuto)

 

Piccole imprese
105 euro (70%)

105 euro (70%)

Medie imprese

90 euro (60%)

105 euro (70%)

Grandi imprese

75 euro (50%)

90 euro (60%)

 
Si ricorda infine che qualora l'aiuto sia concesso nel settore dei trasporti marittimi, l’intensità può raggiungere il 100% dei costi ammissibili (ovvero 150,00 euro/ora), purché vengano soddisfatte entrambe le seguenti condizioni:
  • (1) i partecipanti al progetto di formazione non sono membri attivi dell'equipaggio, ma sono soprannumerari;
  • (2) la formazione viene impartita a bordo di navi immatricolate nei registri dell’Unione.
In aggiunta alle tabelle unitarie di costo standard di cui sopra è previsto il rimborso a “costi reali” per l’eventuale rilascio del certificato delle competenze.
Linea 2
- interventi formativi finalizzati alla certificazione delle competenze a favore di destinatari disoccupati
Per il rimborso del finanziamento relativo agli interventi della Linea 2, la Regione Autonoma della Sardegna adotterà la seguente combinazione di tabelle standard di costo unitario:
  • UCS ora corso pari a 113,00 euro, applicata alle ore effettive di corso svolte. Almeno il 70% delle ore di formazione dovranno essere svolte da docenti di fascia B o superiore;
  • UCS ora allievo pari a 0,60 euro, applicata alle ore effettive di presenza degli allievi, risultanti dai registri obbligatori da corrispondere al Beneficiario per gli allievi che hanno frequentato almeno il 70% delle ore corsuali;
  • indennità di frequenza oraria di 2,00 euro, da corrispondere obbligatoriamente agli allievi che hanno frequentato almeno il 30% delle ore corsuali, in rapporto alle effettive ore di presenza risultanti dai registri obbligatori;
  • indennità di viaggio da corrispondere obbligatoriamente agli allievi, quantificata rispetto al tempo medio di viaggio in misura proporzionale all’indennità oraria di frequenza del corso (2,00 euro/ora),
In aggiunta alle tabelle unitarie di costo standard di cui sopra è previsto il rimborso a “costi reali” per il rilascio del certificato delle competenze.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE PROGETTUALI

Ciascun beneficiario deve presentare le proposte progettuali, per ogni gruppo classe di destinatari dell’intervento formativo, nel rispetto dei limiti di numerosità massimi e minimi.

  • Come previsto all’Art. 8 per la Linea 2 sono consentite fino ad un massimo di 6 proposte per beneficiario (singolo o componente RT).
  • Le presentazione delle proposte progettuali contenenti i progetti formativi devono avvenire esclusivamente per via telematica

SCADENZA PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE PROGETTUALI

Le proposte progettuali contenenti i progetti formativi devono essere presentate esclusivamente per mezzo della procedura informatizzata nelle seguenti tempistiche in base alla tipologia di intervento:

  • le proposte progettuali relative alla Linea 1 potranno essere presentate a partire dal 15/02/2016 fino ad esaurimento delle risorse;
  • le proposte progettuali relative alla Linea 2 potranno essere presentate a partire dal 01/03/2016 ed entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 15.03.2016.

 

VI INTERESSANO ALTRE AGEVOLAZIONI FINANZIARIE?

(per maggiori informazioni)

alt

PER RICEVERE UNA RISPOSTA SULLA PRE.FATTIBILITA' DELLA RICHIESTA COMPILATE ED INVIATE, SENZA NESSUN IMPEGNO, IL MODULO ON LINE

cliccate quì per scaricare il modulo compilabile on line

se il collegamento non dovesse funzionare allora copiate ed incollate l'indirizzo sottostante sulla barra degli indirizzi del vostro browser:http://form.jotform.co/form/51353207277857

CLICCATE QUI' PER RICHIEDERE UN APPUNTAMENTO PER UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA

 

 


CHIEDI.APPUNTAMENTO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE T3

SARDEGNA AIUTI ALLE IMPRESE PER LA COMPETITIVITà T3

CONTRATTO DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

CONTRATTO DI SVILUPPO IMPRESE TURISTICHE

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

FINANZIAMENTO SU ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVA SABATINI TER 2017-2018

NUOVA SABATINI 2017 2018

LAVORAS

sardegna lavoras contributi per assunzioni

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

contributi alle cooperative 2018

sardegna contributi cooperative 2018

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

PRESTITO PER SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

NO PROFIT IMPRESE SOCIALI, ONLUS

MISE ECONOMIA SOCIALE

CONTRATTO DI SVILUPPO IMPRESE TURISTICHE

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

INVITALIA SMART & START

Finanziamenti a Tasso Zero
fino a 1.500.000
IN ARRIVO

SMART.E.START.250

Chiedi informazioni

 

NUOVI CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

SARDEGNA PSR TUTTI I BANDI APERTI

SARDEGNA SOSTEGNO PSR TUTTI I BANDI APERTI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

SARDEGNA MUTUO PRIMA CASA

SARDEGNA PRIMA CASA

NUOVO PIANO PER LE IMPRESE

SARDEGNA NUOVO PIANO PER LE IMPRESE

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

INVITALIA SELFIEMPLOYMENT

selfiempliement.Giovani.fino.29.anni

Aiuti per progetti di ricerca e sviluppo

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Sviluppo Cooperative

sviluppo cooperative in Sardegna

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

RICERCA E SVILUPPO

sardegna ricerca e sviluppo

Cooperative Sociali

Sardegna cooperative sociali di tipo b

CREDITO DI IMPOSTA 45%

credito di imposta sud 45

 

Iscriviti alla Newsletter gratuita

BIOMED

SARDEGNA BIOMED

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

PIANO SULCIS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

SERVIZI PER L'INNOVAZIONE

SARDEGNA.RICERCHE Servizi per lInnovazione nelle MPMI

Iscriviti alla Newsletter gratuita

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONII

RICHIEDI INFORMAZIONI

Internazionalizzazione: Programmi di inserimento sui mercati esteri

CERCA

SUPERAMMORTAMENTO 140%

super.ammortamento.140 2016

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOBANI IN AGRICOLTURA

NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI

finanziamenti a tasso zero

fino a 1.500.000

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA.250

Chiedi informazioni

 

Ismea: Subentro e Ampliamento in Agricoltura

FONDI EUROPEI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
fino a 12.500.000 euro

 

FONDI BEI

FONDI.BEI

PER LE IMPRESE ITALIANE

Chiedi informazioni

 

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

BDM Finanziamenti Agevolati con garanzia MCC

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

ALTRE REGIONI

VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER LE ALTRE REGIONI?

logo italia contributi

CLICCA E VEDI LE ALTRE REGIONI

 

MOSTRA AGEVOLAZIONI VIGENTI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Iscriviti alla Newsletter

CERCA

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI