Sardegna pubblicato dall’Assessorato dell’Agricoltura e riforma agro-pastorale il bando per la selezione dei GAL e delle strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo.

 L’obiettivo generale dell’operazione è la realizzazione di strategie locali atte a migliorare l’implementazione delle politiche a favore delle aree rurali.

 in particolare, di quelle che si stanno spopolando; promuovere una maggiore qualità della progettazione locale; promuovere la partecipazione delle comunità locali ai processi di sviluppo, contribuendo a rafforzare il dialogo tra società civile e istituzioni locali; promuovere il coordinamento tra politiche, strumenti di governance e procedure per accedere ai finanziamenti comunitari. 

Possono partecipare i Gruppi di azione locale già costituiti e i partenariati che intendano costituirsi in GAL

L'intervento sostiene, in particolare, le attività strettamente correlate alla costituzione dei partenariati ed alla definizione della strategia di sviluppo locale, anche in funzione delle possibili azioni per il miglioramento delle capacità degli attori locali pubblici e non pubblici nello svolgimento del loro ruolo nel leader, con attenzione allo sviluppo delle capacità, alla formazione, all’animazione ed alla messa in rete.  

La spesa ammissibile è finanziabile entro il limite massimo di 50.000 euro per ciascun soggetto richiedente.

Il livello di aiuto è pari al 100% della spesa ammissibile. Per l’accesso alla prima fase, le domande dovranno essere inviate sul sistema di gestione dell’OP AGEA, entro il 31 marzo 2016.  (per maggiori informazioni)

La Regione Sardegna avvia la procedura di selezione dei GAL e delle strategie di sviluppo locale.

 

Il procedimento di selezione è suddiviso in due fasi:

  • una prima fase a sportello di verifica preliminare dei criteri di ammissibilità dei GAL e/o dei partenariati attraverso la definizione dei territori e delle compagini partenariali.
  • Una seconda fase, in seguito al superamento della prima fase, dà diritto ai soggetti proponenti di elaborare i PdA.

A conclusione delle procedure di selezione saranno sovvenzionati i Piani di Azione (PdA) che oltre a superare la soglia di 60 punti su 100 si attesteranno tra i primi 15.

 

BENEFICIARI E FASI DI SELEZIONE

FASE 1 – Selezione del partenariato e del territorio proponente

Possono partecipare alla prima fase, presentando la documentazione indicata al paragrafo 4:

  1. • Gruppi di Azione Locale già costituiti;
  2. • Partenariati che intendano costituirsi in GAL: in questo caso il beneficiario potrà essere un soggetto capofila (ente pubblico, organizzazione) a cui il partenariato ha dato formale delega che ne regola i rapporti fino alla costituzione in una struttura legalmente riconosciuta.

FASE 2 – Progettazione del PDA

  • Possono partecipare alla seconda fase i soggetti di cui alla Fase 1 che hanno passato la procedura a sportello e che presentano la documentazione indicata.

 

RISORSE A DISPOSIZIONE

  • Sulla Misura 19.1 sono stati stanziati euro 600.000
  • Sulla Misura 19.2 sono stati stanziati euro 64.000.000
  • Sulla Misura 19.3 sono stati stanziati euro 2.000.000
  • Sulla Misura 19.4 sono stati stanziati indicativamente euro 10.000.000 (il 15,6% delle risorse stanziate sulla
  • Misura 19.2) fatta salva la possibilità dei GAL di poter rendicontare fino al 25% delle spesa pubblica complessivamente sostenuta sulla 19.2 e sulla 19.3 Art. 35 (2) del Reg. (UE) 1303/20131.

TERRITORI AMMISSIBILI E LIMITI DI POPOLAZIONE

Caratteristiche territoriali

I territori eleggibili allo sviluppo locale LEADER (caratterizzati da rilevante calo demografico, frammentazione amministrativa, carenza di servizi e fragilità del sistema produttivo) comprendono 281 Comuni della zonizzazione LEADER 2007-2013 più ulteriori 11 ( già imputati nei file excel scaricabili dal sito al seguente indirizzo:

http://www.regione.sardegna.it/speciali/programmasvilupporurale/2014-2020/clld-leader

Limiti di popolazione:

I territori LEADER

  • devono comprendere una popolazione tra i 15.000 e 100.000 abitanti,
  • e includere Comuni eleggibili tra loro contigui,
  • compresi i casi di comuni eleggibili, circondati da aree non eleggibili, che ne impediscano la contiguità con l’area LEADER selezionata.

 

REQUISITI PER L’ACCESSO ALLA FASE 1

Requisiti di accesso dei proponenti e documentazione richiesta

Per accedere alla procedura istruttoria a sportello della fase 1, i soggetti proponenti devono

  • configurarsi o costituirsi rispetto alle caratteristiche previste per i soggetti beneficiari del sostegno preparatorio.

I soggetti proponenti devono inoltre:

  • 1. Presentare una descrizione del territorio selezionato e della popolazione interessata, documento che confluirà nel PdA.
  • 2. Presentare la documentazione richiesta attestante la partecipazione (in caso di GAL esistente) o la futura adesione al soggetto proponente da parte dei soci.
  • 3. Essere dotati di un servizio di posta certificata ed essere in possesso di firma digitale del legale rappresentante del GAL o dell’organismo capofila, nel caso di nuovo partenariato.

Istruttoria di accesso alla fase

L’istruttoria delle domande di sostegno (accesso) e di pagamento alla fase 1 verrà realizzata da funzionari dell’AdG nel pieno rispetto.

 

REQUISITI PER L’ACCESSO ALLA FASE 2

I soggetti che hanno superato la fase 1 possono accedere alla fase 2 presentando il proprio Piano di Azione (PdA), elaborandolo sulla base dello standard previsto dalla Regione

 

FASE 1 – FASE 2 FINANZIAMENTO DEI COSTI DI PREPARAZIONE DELLA STRATEGIA DI SVILUPPO LOCALE DI TIPO PARTECIPATIVO

La fase 1 supporta i costi del sostegno preparatorio previsti.

Il tipo di intervento sostiene in particolare le attività strettamente correlate alla costituzione dei partenariati ed alla definizione della strategia di sviluppo locale, anche in funzione delle possibili azioni per il miglioramento delle capacità degli attori locali pubblici e non pubblici nello svolgimento del loro ruolo nel Leader, con attenzione allo sviluppo delle capacità, alla formazione, all’animazione ed alla messa in rete.

L’azione di animazione, in tale contesto, comprende in particolare le attività ed iniziative necessarie per incoraggiare i membri della comunità a partecipare al processo di sviluppo locale attraverso l'analisi della situazione locale, dei relativi fabbisogni e delle possibili proposte migliorative.

 

SPESE AMMESSE

Sono considerate ammissibili le spese legate a:

  • a. attività di animazione e informazione relative alla predisposizione del piano per il percorso partecipativo per la definizione delle strategie di sviluppo locale (PPP) e dell’analisi condivisa dell’esperienza pregressa partenariato;
  • b. costi per le azioni relative alle consultazioni dei soggetti interessati ai fini della preparazione della strategia;
  • c. elaborazione della strategia di sviluppo locale e del Piano di Azione locale (PdA), comprese le spese di consulenza;
  • d. costi amministrativi e operativi sostenuti dal soggetto capofila connessi alle attività della fase preparatoria.

Per essere ammesse a finanziamento le spese devono essere sostenute dal richiedente:

1. a decorrere dalla data del 1 Gennaio 2015, tenendo conto del divieto di sovracompensazione e/o doppio finanziamento delle spese in caso di GAL che beneficiano di un sostegno nell'ambito del programma 2007-2013 e del supporto preparatorio relativo al periodo 2014-2020;

2. sino alla data di presentazione del PdA alla Regione 

Le spese sostenute si riferiscono al periodo temporale di cui ai punti 1 e 2.

La documentazione giustificativa può essere acquisita successivamente (canoni, utenze) alla data di presentazione del PdA, ma deve essere possibile comunque individuare la quota parte relativa al periodo indicato.

 

Termini e scadenze per l’esecuzione degli interventi

Le attività ed i relativi interventi devono essere conclusi entro la data del 30.06.2016 data ultima per la presentazione dei PdA.

 

Pianificazione finanziaria

L’importo a bando è pari a 600.000 euro.

Eventuali economie sulle risorse stanziate saranno destinate alla dotazione finanziarie della Operazione 19.4.1 per medesimi scopi (animazione).

Nel caso di richieste superiori alla dotazione del bando sarà comunque garantita la copertura delle richieste.

 

CONTRIBUTO

Il livello di aiuto è pari al 100% della spesa ammissibile.

 

Limiti di intervento e di spesa, anticipazioni

La spesa ammissibile è finanziabile entro il limite massimo di 50.000 euro per ciascun soggetto richiedente.

  • All’atto della presentazione della domanda di sostegno, ogni partenariato ha diritto in misura forfettaria al 50.000 di massimale previsto.
  • Su tale importo è prevista una anticipazione pari al 50% che sarà erogata da SFIRS e che sarà successivamente restituita dal GAL o dal partenariato proponente dopo la liquidazione della domanda di pagamento.
  • All’atto della presentazione della domanda di pagamento finale, sarà erogato in una soluzione un unico importo sulla base delle spese rendicontabili effettivamente sostenute entro i limiti del massimale su indicato.

 

Criteri di selezione

Il tipo di intervento non prevede l’applicazione di criteri di selezione.

Sono ammesse a finanziamento tutte le domande considerate ammissibili.

 

DOMANDA

Il soggetto richiedente presenta la domanda di aiuto sul sistema di gestione dell’OP AGEA, entro il 31 marzo 2016.

 

REQUISITI PER L’ACCESSO ALLA MISURA

Requisiti dei Gruppi di Azione Locale (GAL)

Al fine dell'attuazione della Strategia di Sviluppo Locale LEADER del proprio territorio, ciascun GAL deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • 1. essere dotato di personalità giuridica;
  • 2. a livello decisionale almeno il 50% deve essere rappresentato da portatori di interessi socioeconomici locali privati.

Nessun singolo gruppo di interesse può rappresentare più del 49% degli aventi diritto al voto;

  • 3. prevedere una struttura tecnica e amministrativa in grado di svolgere i compiti di cui all’art. 34(3) del Reg.1303/2013;
  • 4. forma giuridica che consenta il rispetto del principio della "porta aperta";
  • 5. capitale o fondo patrimoniale non inferiore a € 100.000;
  • 6. che il partenariato si doti (o introduca nel caso di GAL preesistente) di un regolamento interno che descriva i meccanismi previsti per rispettare le norme in materia di conflitti di interessi e trasparenza nella gestione di fondi;
  • 7. avere a disposizione una sede, situata in un comune appartenente all’ambito territoriale selezionato, dotata di collegamento internet a banda larga3 (2 Mbit/secondo), la sede del GAL deve essere opportunamente indicata all’entrata dell’edificio e deve essere esposto un orario di apertura al pubblico;
  • 8. dotarsi di un sito web dedicato al PdA 2014-2020 o, in caso di GAL esistenti, di una sezione dedicata al PdA 2014-2020 entro 90 gg dalla approvazione del PdA, sulla base delle indicazioni fornite in un manuale che verrà redatto dall’AdG successivamente alla data di pubblicazione del bando (Caratteristiche minime dei siti web dei GAL).

 

TEMPI E MODALITÀ PREVISTE PER L’ACCESSO ALLA FASE 1 E FASE 2

  • Fase 1 entro il 31 Marzo 2016
  • Fase 2 entro il 30 giugno 2016
 

DOMANDA

La domanda di aiuto è presentata all’Organismo Pagatore AGEA.

Le domande possono essere presentate entro il termine del 29 febbraio 2016.

 

VI INTERESSANO ALTRE AGEVOLAZIONI FINANZIARIE?

(per maggiori informazioni)

alt

PER RICEVERE UNA RISPOSTA SULLA PRE.FATTIBILITA' DELLA RICHIESTA COMPILATE ED INVIATE, SENZA NESSUN IMPEGNO, IL MODULO ON LINE

clicca quì per scaricare il modulo compilabile on line

se il collegamento non dovesse funzionare allora copiate ed incollate l'indirizzo sottostante sulla barra degli indirizzi del vostro browser: http://form.jotform.co/form/51353207277857

CLICCA QUI' PER RICHIEDERE UN APPUNTAMENTO PER UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 



 

 

 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


CHIEDI.APPUNTAMENTO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

COMPETITIVITÀ DELLE IMPRESE T3

SARDEGNA AIUTI ALLE IMPRESE PER LA COMPETITIVITà T3

CONTRATTO DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

CONTRATTO DI SVILUPPO IMPRESE TURISTICHE

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

FINANZIAMENTO SU ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVA SABATINI TER 2017-2018

NUOVA SABATINI 2017 2018

LAVORAS

sardegna lavoras contributi per assunzioni

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

contributi alle cooperative 2018

sardegna contributi cooperative 2018

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

PRESTITO PER SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

NO PROFIT IMPRESE SOCIALI, ONLUS

MISE ECONOMIA SOCIALE

CONTRATTO DI SVILUPPO IMPRESE TURISTICHE

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

INVITALIA SMART & START

Finanziamenti a Tasso Zero
fino a 1.500.000
IN ARRIVO

SMART.E.START.250

Chiedi informazioni

 

NUOVI CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

SARDEGNA PSR TUTTI I BANDI APERTI

SARDEGNA SOSTEGNO PSR TUTTI I BANDI APERTI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

SARDEGNA MUTUO PRIMA CASA

SARDEGNA PRIMA CASA

NUOVO PIANO PER LE IMPRESE

SARDEGNA NUOVO PIANO PER LE IMPRESE

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

INVITALIA SELFIEMPLOYMENT

selfiempliement.Giovani.fino.29.anni

Aiuti per progetti di ricerca e sviluppo

AIUTI PER PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Sviluppo Cooperative

sviluppo cooperative in Sardegna

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

RICERCA E SVILUPPO

sardegna ricerca e sviluppo

Cooperative Sociali

Sardegna cooperative sociali di tipo b

CREDITO DI IMPOSTA 45%

credito di imposta sud 45

 

Iscriviti alla Newsletter gratuita

BIOMED

SARDEGNA BIOMED

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

PIANO SULCIS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

SERVIZI PER L'INNOVAZIONE

SARDEGNA.RICERCHE Servizi per lInnovazione nelle MPMI

Iscriviti alla Newsletter gratuita

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONII

RICHIEDI INFORMAZIONI

Internazionalizzazione: Programmi di inserimento sui mercati esteri

CERCA

SUPERAMMORTAMENTO 140%

super.ammortamento.140 2016

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOBANI IN AGRICOLTURA

NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI

finanziamenti a tasso zero

fino a 1.500.000

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA.250

Chiedi informazioni

 

Ismea: Subentro e Ampliamento in Agricoltura

FONDI EUROPEI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE
fino a 12.500.000 euro

 

FONDI BEI

FONDI.BEI

PER LE IMPRESE ITALIANE

Chiedi informazioni

 

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

BDM Finanziamenti Agevolati con garanzia MCC

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

ALTRE REGIONI

VI INTERESSANO I CONTRIBUTI PER LE ALTRE REGIONI?

logo italia contributi

CLICCA E VEDI LE ALTRE REGIONI

 

MOSTRA AGEVOLAZIONI VIGENTI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Iscriviti alla Newsletter

CERCA

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI